Radioterapia con protoni per bambini

Nel trattamento di tumori nei bambini sono stati ottenuti importanti progressi. Con una combinazione di trattamento chirurgico, chemioterapia e/o radioterapia è oggi possibile adattare il trattamento ad ogni paziente, migliorando così la prognosi e diminuendo gli effetti collaterali. Circa la metà dei bambini trattati oncologicamente hanno bisogno di una radioterapia.

Persone in giovane età traggono particolare beneficio da un trattamento ai protoni in quanto la dose di radiazione è depositata in modo più mirato al tumore. In questo modo si viene ad evitare un dosaggio non mirato su un organismo sensibile ancora in crescita. In questo, un trattamento ai protoni ha un’efficacia superiore ad una radioterapia tradizionale.

Gioco in sala d‘aspetto Bambino in preparazione per l’induzione sedativa


Il PSI è una delle poche istituzioni con una capacità di trattamento per bambini piccoli, che non sono in grado di mantenere una posizione fissa durante la seduta di radiotrattamento. Dal 2004 in collaborazione con un team di anestesia del Kinderspital di Zurigo sono stati trattati più di 200 bambini in età compresa tra 1 e 9 anni sotto sedazione.

Procedura di anestesia per la protonterapia Download

Orsetto di peluche con maschera di trattamento Giocattoli per ricompense


Per rendere più piacevole possibile il periodo di trattamento, il centro e dotato di una sala d’attesa con mobile e giochi per bambini con famiglie. Inoltre, un sistema di ricompense con perle di coraggio da abbinare in una catenella e piccoli doni aiutano a sviluppare un’atmosfera di fiducia per il bambino. Bambini in età più avanzata possono ascoltare la loro musica preferita tramire cuffia o ascoltare letture da parte di genitori per microfono. In questo modo i bambini vengono seguiti in modo amorevole da parte di personale e genitori.